Colloquio/lettura

Datum

Giovedì, 7 novembre, ore 19

Kurztext

Scavare nei ricordi: serata letteraria al Forte di Fortezza

Langtext

Nell’ambito della mostra temporanea “Studiato a Innsbruck” il Forte di Fortezza ospiterà un colloquio con l’autrice Erika Wimmer e lo scrittore e musicista Jörg Zemmler, che per l’occasione presenteranno i loro ultimi libri.

Per molti il periodo di studi all’università suscita sentimenti di entusiasmo e nostalgia positiva. Lo spiega chiaramente la mostra temporanea “Studiato a Innsbruck. Ricordi di studentesse e studenti altoatesini”, attualmente allestita al Forte di Fortezza. Realizzata in occasione dei 350 anni dell’Università di Innsbruck, l’esposizione racconta un pezzo di storia dell’istruzione in Alto Adige affidandosi alla forza esemplare di ricordi individuali.

Tra le testimonianze personali rappresentate nella mostra, figurano anche quelle dello scrittore e musicista Jörg Zemmler, classe 1975, e dell’autrice Erika Wimmer Mazohl, originaria di Bolzano e trasferitasi a Innsbruck sin dai tempi dei suoi studi alla fine degli anni ’70. Entrambi sono abituati a scavare nella memoria e a fissare in parole esperienze esemplari. Entrambi saranno ospiti di una serata letteraria al Forte di Fortezza, dove insieme alla cocuratrice della mostra Alma Vallazza parleranno del loro ingresso nella scena letteraria e musicale di Innsbruck ai tempi dell’università.

Per l’occasione, presenteranno anche i loro ultimi libri. Erika Wimmer Mazohl parlerà del suo volume di liriche “Orte sind” (edizioni Laurin, 2019), nel quale giocando con il linguaggio e con spirito critico descrive da più prospettive luoghi della memoria reali e fittizi. Jörg Zemmler introdurrà invece “Seiltänzer und Zaungäste”, suo primo libro in prosa, composto da primi piani e schizzi di un’ampia gamma di scenari umani.

La serata è a ingresso libero e si svolgerà in lingua tedesca. Dalle ore 18 dello stesso giorno è possibile visitare gratuitamente la mostra temporanea.

Info: Forte di Fortezza, tel. 0472 057209 o 0472 057212, o via e-mail a esther.erlacher@franzensfeste.info o alma.vallazza@franzensfeste.info

Langtext